43. SUCCESSO PER LA SETTIMA EDIZIONE DELLA FESTA DEL RACCONTO 2012
2012-10-03

Circa 10mila spettatori, code di mezz’ora per la firma degli autografi, sale piene a dispetto delle intemperie: dal 27 al 30 settembre, nei Comuni delle Terre d’Argine si è raccontata la cultura

Anche quest’anno si confermano i lusinghieri risultati raggiunti dalla Festa del Racconto nelle precedenti edizioni: un successo i cui elementi costitutivi sono stati la qualità degli incontri proposti, insieme alla presenza di un pubblico fedele ed eterogeneo. La settima edizione della manifestazione dedicata alla narrazione breve nei suoi molteplici generi – letteratura, cinema, teatro, musica, danza, pittura - organizzata dalla Biblioteca Multimediale Arturo Loria in collaborazione con i Comuni di Carpi, Novi di Modena, Soliera, Campogalliano e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Fondazione Casa del Volontariato, Fondazione Campori, CMB, LS Distribuzione Libraria, Libreria La Fenice, Visiospot,  – ha portato, da giovedì 27 a domenica 30 settembre, circa 10mila spettatori per i suoi ventotto incontri complessivi.

Folta anche la partecipazione giovanile: dall’incontro delle scuole del territorio con il grande documentarista ed esploratore Folco Quilici, all’artigiano della fantasia Roberto Piumini che ha trasformato l’auditorium della biblioteca Loria in un officina di storie raccontate dai più piccoli, alla folla di giovani accorsi ad ascoltare le canzoni di Dente, Cristina Donà, Freak Antoni, Guano Padano e Angela Baraldi, così come le acuminate parole di Isabella Santacroce la quale, insieme a Barbara Alberti, ha indagato le forme del desiderio nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio.

Molto apprezzati anche il dibattito tra i teologi Vito Mancuso e Brunetto Salvarani – evento realizzato con il contributo della Fondazione Casa del Volontariato – così come i racconti di mare, avventura e libertà dello svedese Bjorn Larsson, e le radici ‘multietniche’ di Hu Lanbo e Aminata Fofana, scrittrici di origine rispettivamente cinese e guineana che hanno deciso di comporre i loro romanzi direttamente in italiano.

Una grande partecipazione di pubblico che ha riempito, nonostante la pioggia, tutti i luoghi degli incontri, animando il centro storico di Carpi e degli altri Comuni dell’Unione Terre d’Argine: successo decretato dalla soddisfazione degli stessi autori, che hanno apertamente dichiarato di essersi sentiti ‘a casa’, accolti in un’atmosfera festosa e desiderosa di riflessione e divertimento nonostante i recenti eventi sismici.

Molto apprezzato anche Nicolai Lilin, caso letterario degli ultimi anni con il suo Educazione siberiana, romanzo da quale Gabriele Salvatores ha tratto un film che sarà presto nelle sale. Lilin, giovane uomo con alle spalle un terribile passato di violenza, guerra e devastazioni - ma anche profondamente legato agli insegnamenti della sua comunità di origine, quella siberiana - ha anche incontrato il celebre tatuatore solierese Alle Tattoo, venuto appositamente per assistere al suo incontro; così come i divertissement di Stefano Bartezzaghi, sul palco insieme all’inventore di giochi Beniamino Sidoti; piazzale Re Astolfo gremito, poi, grazie all’ironia di Antonio Caprarica, che ha deliziato i presenti con aneddoti sulle Olimpiadi londinesi e l’aristocrazia britannica; alla Festa del Racconto non sono però mancati anche momenti lirici, grazie ai versi di Patrizia Valduga; così come i sorrisi, complici il travolgente carisma di Federico Grom e le esilaranti battute di Flavio Oreglio.

“Un’edizione che rafforza la sua presa anche sul pubblico locale – commenta il vicesindaco ed assessore alle Politiche Culturali del Comune di Carpi Alessia Ferrari - il quale ha forse bisogno, ora più che mai, di svagarsi e lasciarsi alle spalle, pur senza dimenticarli, traumi e spiacevoli ricordi. La cultura rappresenta l’anima di una comunità, e siamo perciò orgogliosi e felici di poter riconoscere che le nostre terre si fanno promotrici, anche grazie al sostegno degli sponsor che da anni credono e sostengono questo progetto, di una manifestazione che sappia coniugare riflessione e divertimento, capace al contempo di stimolare profonde riflessioni senza essere tuttavia distante dai cittadini. Ed è stata la comunità stessa a testimoniare, con la sua entusiastica partecipazione, come i racconti ascoltati possano andare a costituire il racconto collettivo di una comunità unita”.

 


Calendario Eventi

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Vedi tutti gli eventi »